d_r_nuovo_-_scelto-removebg-preview

DE RUVO STEFANIA

DRAMMATURGIA SU MISURA

deruvostefania@gmail.com  ALL RIGHT RESERVED 2020

DE RUVO STEFANIA

Privacy Policy      Cookie Policy

PILLOLA N.3 "L'impaginazione"

2023-12-08 15:40

Stefania De Ruvo

DRAMMATURGIA SU MISURA, PILLOLE DI DRAMMATURGIA, corso di drammaturgia, scrittura creativa, scrittura teatrale, valutazione e consulenza di testi teatrali, corsi di drammaturgia, Pillole di drammaturgia,

Pillole di drammaturgia, scrittura teatrale, scrittura creativa, scrittura di copioni teatrali. Corsi di drammaturgia. De Ruvo Learn

"Non avrete una seconda possibilità di fare una buona prima impressione" Oscar Wilde

PILLOLE DI DRAMMATURGIA!! N.3

 

L’impaginazione.

 

Cosa c’entra l’impaginazione con un atto creativo?

 

Il copione è un testo funzionale ad altro, alla messa in scena. Potrei dire che assomiglia più ad un manuale delle istruzioni che a un testo letterario.

 

Chi lo legge lo fa con lo scopo di metterlo in scena e lo leggono registi, attori ma anche scenografi o disegnatori luci. Ossia le maestranze del teatro. Rendiamo le cose facili e destiniamo la creatività al contenuto e non alla forma.

I copioni teatrali, e ancora di più le sceneggiature cinematografiche, è bene che rispettino un codice condiviso per facilitare la lettura e la comprensione veloce degli elementi che lo compongono.

 

Un copione teatrale è composto dai seguenti elementi:

  1. Nome del personaggio
  2. Battute
  3. Didascalie

Basta è tutto lì, ma questi tre elementi devono essere ben distinguibili.

 

Ecco i miei consigli:

  1. Indicate il nome del personaggio, possibilmente in maiuscolo a sinistra del vostro testo e mettete la battuta impaginata (io uso la funzione “sporgente” di word).
  2. Lasciate una riga vuota tra una battuta di un personaggio e quella di un altro personaggio.
  3. Inserite le didascalie “personali”, ossia quelle che riguardano il personaggio che sta parlando, dentro la battuta stessa ma tra parentesi e in corsivo.
  4. Mettere le didascalie “generali”, ossia quelle che non riguardano il personaggio che sta parlando, in una riga a parte, sempre in corsivo e centrate o in neretto, per distinguerle visivamente e immediatamente.

 

"Non avrete una seconda possibilità di fare una buona prima impressione" Oscar Wilde

 

Con la prossima pillola iniziamo a scrivere. Alla prossima!!

Pillole di drammaturgia, scrittura teatrale, scrittura creativa, scrittura di copioni teatrali. Corsi di drammaturgia. De Ruvo Learn
Pillole di drammaturgia, scrittura teatrale, scrittura creativa, scrittura di copioni teatrali. Corsi di drammaturgia. De Ruvo Learn