L'ALTRA META' DEL TEATRO

L'ALTRA META' DEL TEATRO

deruvostefania@gmail.com @ ALL RIGHT RESERVED 2020

UNA RAPINA TIRA L'ALTRA

2021-06-09 21:06

Stefania De Ruvo

COMMEDIE, COMMEDIE per 7, 8 e 9 PERSONAGGI, NOVITA', copione commedia, teatro brillante, teatro amatoriale, stefania de ruvo, teatro contemporaneo, commedia brillante, una rapina tira l'altra, amt teatro, download copioni, per gruppi numerosi, per gruppi misti,

UNA RAPINA TIRA L'ALTRA

Commedia brillante in due atti.Per 8 personaggi (1 donna e 7 uomini) + 1 eventuale comparsa

UNA RAPINA TIRA L’ALTRA”

Commedia brillante in due atti

Per 8 personaggi (1 donna e 7 uomini) + 1 eventuale comparsa

Cod. SIAE 943978A

Commedia brillante e movimentata, un piccolo gruppo di truffatori è in procinto di commettere una truffa ben architettata, peccato che le cose non vadano come previsto soprattutto per colpa di complici non proprio adeguati. Ma sarà davvero tutto perduto?

Una banda di criminali improbabili ma con un'ideona per fare soldi facili, si ritrova in una sequenza di fraintendimenti e inghippi che complicheranno un piano altrimenti semplice e lineare. In una sequenza di colpi di scena, tutto sembra andare a rotoli, e invece no, e invece sì e invece no... E come finirà? E il malloppo, in tasca di chi andrà?

Una hacker capace, un ex galeotto sempre pronto a menare le mani e un improbabile malvivente sono alla mercé di un vecchietto con un passato oscuro, di un cliente spaventato, di un rapinatore inesperto e di un poliziotto frustrato. Tutti nella filiale di una banca, in attesa di un pacco consegnato da un portavalori.

25manunarapinatiralaltra-1623261746.jpg

PRIMO POSTO al Premio letterario internazionale "Città di Castrovillari" IX edizione 2021

TRAMA

Tre truffatori si svegliano in una agenzia da poco dismessa per completare la preparazione di una truffa ben congeniata. Si capisce subito chi è la mente del gruppo, ossia l’unica donna del gruppo con doti di hacker, ad accompagnarla un bestione ed uno stupido delinquentello. Il piano è semplice: approfittando del ritardo di informazioni sulla dismissione dell’agenzia, è stato mandato un ordine di contanti al caveau regionale e sarà a brevissimo consegnato da un portavalori. Devono solo fingere che l’agenzia sia ancora aperta, passare per bancari e tenere lontano i clienti. Peccato che il piano crolla immediatamente, uno dei tre, lascia la porta aperta ed entra un cliente… o meglio due: un anziano poco paziente e un giovane poco avvezzo alle banche.

L’ingresso non previsto viene gestito alla meno peggio dai tre truffatori presi alla sprovvista ma quando sembra tutto tornare al piano prestabilito ecco irrompere un rapinatore. I tre truffatori dovranno gestire una rapina e i due clienti ancora presenti nell’agenzia, notando subito la scarsa esperienza del rapinatore. Il tempo scorre e il corriere sta per arrivare. Ma i problemi aumentano quando il truffatore meno arguto, immedesimandosi troppo nel ruolo di impiegato, schiaccia il pulsante di allarme e avvisa la polizia della rapina in corso, dimenticandosi totalmente che anche lui ne stava perpetrando una. Al capo non resta che confessare la truffa ai presenti e coinvolgerli nel piano, in cambio della loro collaborazione una fetta del bottino. Così all’arrivo di un poliziotto frustrato si troveranno un direttore, tre impiegati e due clienti ma con i ruoli mischiati; incredibilmente riusciranno a convincere il poliziotto che è stato tutto un malinteso. Il poliziotto, scocciato del disturbo, lascia l’agenzia. Il tempo è finito, infatti poco dopo si presenta il corriere che, con non poche perplessità e incertezze, lascia il sacco con i soldi.

Sembra che tutto sia sistemato ma il cliente anziano si dimostra più scaltro del previsto e, complice il bestione e una pistola che girava da tempo da mano in mano, prende tutto il bottino per sé e per il suo nuovo complice. Ormai la frittata è fatta, i soldi spariti e il piano completamente rovinato. Anche il cliente giovane ed in truffatore inesperto lasciano l’agenzia non senza però aver fatto l’ultimo sgarbo ossia rischiacciare di nuovo il pulsante di allarme. Rimangono il capo e il rapinatore, pentito delle sue azioni soprattutto per la sua inesperienza, in fondo non voleva niente di tutto questo.

Le cose sono ormai instradate verso un pessimo finale ma la donna, tira fuori un piano di riserva: nutrendo forti dubbi sulle capacità e sulla fedeltà dei suoi complici si era assicurata che un altro carico di denaro arrivasse nell’agenzia. Questa volta è lieta di dividerlo con il rapinatore con cui condivide le motivazioni della rapina, ma non lascerà impunito il tradimento dei suoi complici. Arriva il secondo corriere e tutto fila liscio il bottino ritirato e i due scappano. Per concludere questa commedia rientra il primo corriere per correggere un suo errore burocratico e viene sorpreso ed arrestato dal poliziotto talmente scocciato dall’ennesimo allarme da non sentire ragioni.

Create Website with flazio.com | Free and Easy Website Builder