L'ALTRA META' DEL TEATRO

L'ALTRA META' DEL TEATRO

deruvostefania@gmail.com @ ALL RIGHT RESERVED 2020

IL GIOCO DEI QUATTRO CANTONI

2021-06-09 21:35

Stefania De Ruvo

COMMEDIE, COMMEDIE per 4, 5 e 6 PERSONAGGI, NOVITA', copione commedia, teatro amatoriale, teatro contemporaneo, copione gratis, Commedia teatrale, copione da scaricare, commedia brillante, il gioco dei quattro cantoni, download copioni, commedia sulle relazioni, commedia da scaricare, commedia degli equivoci,

IL GIOCO DEI QUATTRO CANTONI

Commedia brillante in due attiPer 6 personaggi (3 donne e 3 uomini) e delle luci

IL GIOCO DEI QUATTRO CANTONI”

Brillante commedia in due atti

Per 6 personaggi (3U 3D)

Cod. SIAE N.942431A

Commedia degli equivoci sul più classico degli argomenti: l’amore.

Una coppia separata in procinto di divorziare, Chiara e Stefano, si ritrova dopo il colloquio con il giudice per la separazione, nella casa dove hanno condiviso la loro storia d’amore ed entrambi sono decisi a non lasciarne la proprietà all’ex.

Sono accompagnati dai nuovi compagni, anche se, in verità, solo Stefano ha una nuova compagna: Chantal, che sembra più interessata a ottenere l’appartamento che all’amore del compagno. Chiara invece si è fatta accompagnare da un professionista, un gigolò: Nico, al solo scopo di darsi un tono con l’ex marito.

In aiuto arrivano gli amici di una vita, Giulia per Chiara e Fabrizio per Stefano. Giulia ha il dente avvelenato nei confronti di Stefano in quanto lo ritiene colpevole della fine della storia e soprattutto della sofferenza dell’amica. Fabrizio si schiera dalla parte di Stefano ma ha ancora dei dubbi sulla sincerità della sua nuova compagna Chantal, inoltre l’incontro e il nascente interesse per Giulia lo fa vacillare nelle sue convinzioni e inizia a sostenere Chiara.

Gli schieramenti sembrano chiari e le coppie ben definite ma non lo rimarranno per molto. Complice un’improvvisa convivenza forzata, per non perdere il possesso dell’appartamento e uno sbalzo di corrente, le carte si mescolano e le coppie pure, come se stessimo giocando ai quattro cantoni.

La corrente è saltata, c’è da cambiare un fusibile ma nessuno vuole uscire dall’appartamento per non rimanere fuori casa e così tutti decidono di fermarsi per la notte e aspettare la luce del giorno. Le coppie prendono posto nelle varie stanze o sul divano in scena, o almeno così credono.La commedia all’inizio può sembrare classica ma nel secondo atto sorprende, diventando una divertente sfida recitativa e di regia. Quasi tutto il secondo atto infatti si svolgerà con la luce di torce e dei cellulari. La luce diventerà dialogo nelle mani degli attori, fonte di divertimento e scusa per mescolare in maniera sorprendente le “cose” in scena. Nel buio, illuminato dalle torce, i protagonisti escono dalle loro stanze, si scambiano di posizione, scambiano una persona per un'altra e perdono il conto di chi sta e con chi. Continue entrate e uscite di scena, rimescolamenti e scambi di persona permetteranno di arrivare al lieto fine, d’obbligo per una commedia.

23manilgiocodeiquattrocantoniorriz-1623263593.jpg

Premi letterari:

Secondo posto al Premio Sipario al “Concorso Autori Italiani 2020” rivista Sipario.it, fondazione Terron, Milano

Create Website with flazio.com | Free and Easy Website Builder